clicca

Parquet blog: guida ai pavimenti in legno

Guida con consigli e articoli per la scelta del parquet

Moquette bagnataSe la tua moquette di casa o della tua auto si sono impregnate d’acqua Parquetemoquette potrebbe darti dei consigli pratici per risolvere al meglio questo piccolo inconveniente.
Innanzitutto la domanda del come asciugare una moquette bagnata non è per niente ovvia di risposta, non tutti sanno che il modo migliore per asciugarla è semplice e non risulta dispendioso, quindi fino a qui non ti preoccupare e tira un sospiro di sollievo!
Non ti stiamo proponendo di acquistare attrezzi o contattare ditte di pulizie, ma bensì di iniziare a verificare in primo luogo quanto la moquette sia impregnata d’acqua e come poter agire, per questo motivo dovrai alzare un angolo della tua moquette e verificare che l’acqua non sia passata oltre, in questo modo basterà lasciarla arieggiare e non ti servirà nessun altro procedimento; nel momento in cui l’acqua fosse trapassata anche nella parte sotto e sia arrivata alla base del tuo pavimento o della tua macchina, la soluzione migliore è quella di utilizzare una sorgente di aria diretta calda per fare in modo che l’umidità evapori e una fonte di corrente come una finestra o un finestrino aperto, che permettano così alla moquette di asciugarsi al meglio. Per aiutare questo procedimento però il passaggio precedente da utilizzare è staccare la moquette dalla posizione in cui si trova per permettergli di dividersi dalla parte sottostante, la stessa cosa non vale se la tua moquette fosse di piccole dimensioni perché ti basterà posizionarla al sole o vicino a termosifoni.
Un altro consiglio che vogliamo darti, se sei in possesso di una vaporella che abbia un aspiratore incluso, è quello di utilizzarla tranquillamente sulla tua moquette, solo in questo modo a confronto dei classici aspiratori che purtroppo non tornano utili per questi utilizzi, riuscirai ad ottenere un buon risultato.
Ricorda che è importante preoccuparsi di far asciugare bene la moquette per evitare il formarsi di muffa e cattivi odori.
Troverai altri consigli pratici per la cura della tua moquette o altre pavimentazioni, sul nostro blog dedicato!

MoquetteParquet&Moquette è qui per rispondere alla tua domanda e aiutarti con una guida pratica all’installazione della tua nuova moquette insieme a dei buoni consigli!

Per prima cosa, se stai progettando di applicare la moquette su una superficie ancora grezza come il cemento dovrai assicurarti che la base sia ben asciutta e pulita e che non abbia dislivelli; in caso di necessità potrai stendere una miscela ad acqua e resina applicabile con una scopa e lasciarla asciugare per almeno 12 ore.
Nel caso in cui utilizzi la moquette come rivestimento di un pavimento già esistente è importante procedere con un’accurata pulizia e se necessario, per ricoprire fughe larghe o irregolarità, ti consigliamo l’utilizzo di una malta livellante (una polvere simile al gesso che puoi trovare failmente nei negozi) che sciolta in acqua diventerà di una consistenza pastosa, facile da stendere per appianare tutta la superficie.

Finito questo primo passaggio passiamo alla parte dell’incollaggio, questa fase è uguale per ogni tipo di base: assicurati di prendere bene le misure che ti servono per incollare pezzo per pezzo la tua moquette e lascia sempre un margine di spazio per ogni lato; con l’aiuto di una spatola stendi la colla per moquette sul pavimento, la quantità che ti basta per il primo pezzo di moquette e di conseguenza inizia a srotolarlo aiutandoti con le mani per lisciare ed evitare bolle d’aria; per farla aderire alla colla camminaci sopra con molta attenzione e aiutati con un rullo o un martello. Procedi così un pezzo dopo l’altro fino a coprire tutto il pavimento, quando arriverai alla parete spingi la moquette contro il muro e fai risalire il bordo che avanza sulla parete tagliandolo in modo preciso, in questo modo eviterai di lasciare piccole fessure tra moquette e il muro.

Se vuoi farti un’idea dei numerosi modelli e colori di moquette in vendita visita il nostro sito e contattaci per informazioni e prezzi.

MoquetteSe hai scelto la moquette per la tua casa devi considerare per prima cosa la sua pulizia: per mantenerla bella e morbida a lungo ti vogliamo dare alcuni consigli fai da te utili per affrontare al meglio la sua manutenzione.
Dovrai eseguire la sua normale pulizia una o due volte a settimana e come primo passaggio ti basterà passare una semplice aspirapolvere, questo è fondamentale per evitare l’accumulo di sporco e polvere sulla sua superficie.
Per il suo vero e proprio lavaggio a secco puoi trattare la moquette con metodi assolutamente naturali ed economici utilizzando il bicarbonato di sodio, che svolge una grande azione disinfettante senza obbligarti nell’utilizzo di detergenti chimici costosi o troppo invasivi: basterà cospargere il bicarbonato sulla moquette e lasciarlo agire per qualche ora rimuovendolo poi con l’aspirapolvere.
Per una pulizia più profonda con l’utilizzo dell’acqua, da effettuare al massimo una volta all’anno, ti consigliamo l’utilizzo del vapore che danneggia al minimo le fibre della tua moquette e risulta il metodo ideale per ammorbidire e sciogliere i nodi. Se poi sei un amante di moquette, ne possiedi una ma vorresti sostituirla, nei nostri negozi puoi trovare diversi modelli di moquette a partire da meno di 3€ /mq.

I vantaggi della moquette: perché sceglierla?

moquettePerché scegliere la moquette invece di una pavimentazione più tradizionale? I vantaggi che la moquette offre sono molteplici e molti di questi non risaputi.
La moquette è una tipologia di pavimentazione in tessuto naturale o sintetico che offre una valida alternativa alle pavimentazioni in ceramica e parquet. Innanzitutto essa costituisce una scelta estetica di grande effetto, poiché crea un ambiente accogliente, piacevole alla vista (i colori della moquette sono personalizzabili in base al proprio gusto) e al tatto, essendo un materiale morbido e confortevole.
Uno dei principali motivi che spinge molte famiglie a scegliere la moquette è però la sua praticità, unita a un prezzo d’acquisto molto basso, rispetto ad esempio ai costi di un parquet. In primo luogo, come tutti sanno, la moquette, soprattutto quella in fibra sintetica, è una soluzione economica per rivestire le pavimentazioni di case private o di uffici.
Ma non solo: essa è utilizzata per coprire in modo veloce ed efficace precedenti pavimentazioni usurate o irrimediabilmente compromesse.
Inoltre, il risparmio economico non si limita al momento dell’acquisto: la moquette è costituita infatti da materiali isolanti dal punto di vista termico, per cui il calore si disperde con più difficoltà. Alcuni studi hanno confermato che una pavimentazione a moquette può portare a una riduzione delle spese per il riscaldamento tra il 5% e il 13%. Isolante termico dunque, ma anche acustico: la moquette ammortizza le onde sonore, per cui viene preferita ai tradizionali pavimenti soprattutto nelle zone notte, e in particolare negli hotel e in alcuni uffici.
Contrariamente a quello che dice la vox populi, tra i vantaggi della moquette si conta anche la pulizia e l’igiene domestica. Trattenendo più facilmente la polvere infatti, la moquette evita che questa si disperda nell’ambiente, producendo un abbassamento dell’80% delle polveri nocive, che normalmente non riescono e depositarsi sui pavimenti rigidi, e circolano liberamente nell’aria. Un buon aspirapolvere inoltre sarà sufficiente a una pulizia ottimale della moquette.

Erba sintetica in terrazzo: vantaggi e consigli

erba sinteticaSe non siete soddisfatti dell’aspetto del vostro terrazzo, potete pensare di abbellirlo con un prato di erba sintetica: avrete un angolo di verde nella vostra abitazione in tutte le stagioni, anche in inverno. Infatti, l’erba sintetica ha il vantaggio di essere resistente agli agenti atmosferici, dalla luce solare alla pioggia, quindi puo’ restare sul vostro terrazzo durante tutto l’anno. Per questo motivo, l’installazione di prati sintetici su terrazzi e balconi è una tendenza sempre più diffusa tra chi desidera dare un nuovo fascino agli spazi esterni della propria abitazione e creare veri e propri giardini pensili.

Un terrazzo abbellito da erba sintetica non solo è gradevole alla vista, ma diventa uno spazio di relax e divertimento da condividere con la vostra famiglia e i vostri amici. Questo tipo di copertura per pavimenti è particolarmente ideale per chi ha bambini piccoli, perchè attutisce le cadute e i vostri figli possono giocare in sicurezza.

Trasformare il tuo terrazzo di cemento in una piccola oasi di verde è semplicissimo: i tempi di posa dell’erba sintetica sono brevi e, una volta fissata, non è necessario alcun tipo di manutenzione. Di conseguenza, il prato sintetico è vantaggioso rispetto a quello naturale perchè non richiede costi per impianti di irrigazione, giardinieri o tempo speso per tagliarlo o innaffiarlo. Affinchè mantenga il suo aspetto, è sufficiente pulirlo a secco con un’aspirapolvere o, per una pulizia più approfondita, con una miscela di acqua e detergenti disinfettanti (soprattutto se si hanno animali e bambini).

Per quanto riguarda l’aspetto estetico del vostro prato, potete scegliere tra diversi colori, spessori e trame, a seconda del tipo di resa che desiderate.

Una volta posato il prato di vostra scelta, potete arredare il vostro terrazzo con divani e tavoli da esterni, vasi  di piante e fiori, eleganti lanterne e molto altro, a seconda del tipo di spazio che desiderate.