clicca

6 Motivi perché scegliere il parquet

perché scegliere il parquet Il parquet è una delle pavimentazioni più diffuse nelle abitazioni, ecco i motivi principali del perché scegliere una pavimentazione in legno:

Resistenza. Il parquet è un rivestimento che offre grande resistenza all’usura e ad urti, grazie alle qualità del legno ed ai numerosi processi di finitura e manutenzione che vengono svolti per fornire tale capacità al pavimento. Inoltre, anche se in qualche punto è leggermente rovinato, non crea un danno estetico, ma anzi lo rende ancor più interessante da vedere.
Estetica. Rispetto ad una pavimentazione in ceramica o mattonelle, il parquet assicura una bellezza estetica di altissimo valore, che affascinerà gli ospiti quando lo vedranno.

Personalizzazione. I parquet sono notevolmente personalizzabili a proprio piacimento. Si possono scegliere tecniche di rifinitura diverse, colori diversi, ed anche tipologia di legno diverso, in base al design che si vuole offrire al contesto, se moderno o vintage.
Facilità di manutenzione. La manutenzione e la pulizia dei parquet è molto semplice e non richiede particolari attrezzi o troppo tempo. L’importante è seguire qualche piccolo accorgimento e fare manutenzioni costanti e periodiche.

Isolamento termico ed acustico. Il legno è uno dei materiali con più caratteristiche positive ed innovative. Il parquet possiede infatti un ottimo isolamento di temperatura, evitando eccessivo caldo o freddo ed inoltre, installando appositi fondi sotto la superficie, si assicurerà anche un ottimo isolamento acustico e quindi l’evitare di infastidire vicini.

Comfort. Infine, il comfort è un aspetto molto importante del parquet. Appoggiare i piedi su una pavimentazione in legno oltre ad offrire grande comodità, apporta benefici alla salute ed alla mente della persona, creando una sensazione tattile di rilassamento e di eliminazione dello stress.

sanificare parquet Ormai da anni si tende a prediligere il PVC come materiale preferenziale negli ambienti ospedalieri. Nello specifico i pavimenti per gli ambienti medico sanitari devono rispondere a determinate esigenze in quanto si tratta di ambienti molto delicati. Proprio per questo motivo è fondamentale che il pavimento sia perfettamente pulito e igienico, resistente, antistatico e sicuro sia per i pazienti ma anche per il personale sanitario. Il PVC risponde egregiamente a tutte queste necessità ecco perché viene continuamente preferito rispetto ad altri materiali.

- PVC e ambienti medico-sanitari: un binomio perfetto
L’acronimo PVC viene utilizzato per indicare il polivinicloruro, un materiale cosiddetto resiliente, ovvero che rimbalza, in grado di resistere ottimamente alle sollecitazioni dinamiche e di assorbire gli urti senza usurarsi. Un’altra caratteristica fondamentale del PVC è che non richiede una grande manutenzione, infatti una volta installato riuscire a renderlo costantemente pulito e igienizzato è davvero molto semplice.
Ma cosa rende così speciale il PVC da farlo prediligere per i pavimenti di ambienti medico sanitari?
La risposta è molto semplice, innanzitutto si tratta di un materiale in grado di garantire una netta continuità. Infatti è risaputo che una superficie liscia e compatta vada a contrastare l’infiltrazione di batteri o agenti contaminanti, al contrario di una superficie rugosa o che presenta delle increspature. Inoltre essendo molto facile pulirli, i pavimenti in PVC possono assicurare un altissimo grado di igienicità, fattore indispensabile per un ambiente ospedaliero o sanitario in generale. Un altro fattore da considerare è l’ottima resistenza. Difatti bisogna considerare che questi ambienti sono frequentati da un gran numero di persone, sia pazienti che parenti, per non parlare per personale sanitario. Ragion per cui i pavimenti devono essere estremamente resistenti al calpestio ma anche al passaggio di barelle o altri strumenti medico sanitari. I pavimenti in PVC rispondono perfettamente a queste esigenze offrendo sempre un’ottima resa che si protrae nel tempo.
Ma oltre all’efficienza non bisogna trascurare anche il fattore estetico, perché sì ci troviamo in un ambiente sanitario, ma ciò non significa che bisogna trascurare il buon gusto. Anche in questo caso il PVC non delude, infatti in commercio è possibile scegliere tra un’ampia gamma di colori e geometrie, in quanto questo materiale si presta perfettamente per ogni tipo di taglio. Ma non solo poiché il PVC finto parquet può essere anche usato per emulare altri tipi di pavimentazione come ad esempio il parquet.

manutenzione pavimenti in legno esterni PAVIMENTI IN LEGNO PER ESTERNI
I pavimenti in legno per esterni sono molto diffusi e si trovano in numerose abitazioni, grazie al loro aspetto raffinato e naturale. Queste superfici sono facili da posare e si abbinano facilmente alle varie strutture.

Il legno però è un materiale delicato e per godere di tutta la sua bellezza più a lungo, va curato con costanza. In particolare, questo aspetto assume importanza maggiore in quanto il pavimento si trova all’esterno, esposto a tutte le intemperie.
Per evitare dei danni al legno è necessario pulirlo nel migliore dei modi ed attuare una manutenzione efficace.

La manutenzione

Per la manutenzione di un pavimento di legno / parquet che si trova all’esterno bisogna eseguire poche semplici azioni che permettono di non rovinarlo con il tempo.

La prima cosa da fare è spazzare il pavimento, sopratutto in autunno quando si accumulano le foglie, specie se bagnate, che possono lasciare delle macchie o far marcire le tavole di legno. Bisogna fare attenzione a non farle cadere nelle fessure, attraverso l’uso di una spatola, che permette di eliminare in quei piccoli spiragli i detriti.

Un’altra cosa da fare è sicuramente tenere pulito il pavimento da eventuali escrementi o macchie usando acqua e un detergente non aggressivo.
Inoltre non lasciate dei vasi sopra al legno per evitare macchie d’acqua. Infine, è necessario lisciare le superfici, eliminando eventuali chiedi che spuntano dalle assi. Il ciclo di manutenzione va effettuato almeno due volte all’anno, la prima per proteggerlo dal periodo estivo e il secondo per le temperature invernali.

La pulizia

La pulizia è uno dei passaggi fondamentali della manutenzione.

Prima di iniziare il processo è necessario verificare se vi sono delle assi danneggiate o marce che devono essere sostituite.
Inoltre bisogna eliminare qualsiasi oggetto posto sopra il pavimento, in modo che la superficie sia libera e sgombra. Sul legno si può poi passare una scopa a setole rigide per eliminare lo sporco depositato.

Scopri la collezione dei nostri parquet per esterni in vendita da Stocchisti Parquet.

Come sanificare il parquet senza rovinarlo

sanificare parquetL’igienizzazione dei pavimenti è uno step fondamentale. Tuttavia, quando si tratta di pavimenti in legno questo può sembrare più complesso. Il parquet, infatti, necessita di cure specifiche e spesso più delicate rispetto ad altre tipologie di materiali. Pertanto, quando si desidera sanificare il parquet è necessario prestare particolare attenzione alla scelta dei prodotti e degli strumenti impiegati.

Come disinfettare il parquet senza rovinarlo
Come accennato, il parquet necessita di particolari accortezze. Sia che si tratti di un laminato che di un prefinito, è sempre buona norma acquistare prodotti specifici, studiati per sanificare questa superficie. Più in particolare, è possibile scegliere tra detergenti reperibili al supermercato (ma anche in negozi di articoli per la cura della casa) oppure fai-da-te. Per ciò che concerne gli strumenti, è consigliabile utilizzare un panno in microfibra ben strizzato. In alternativa è possibile usare un mocio.

Sanificare il parquet: tutti i passaggi
Per procedere all’igienizzazione dei pavimenti in legno è necessario cominciare rimuovendo accuratamente la polvere con un’aspirapolvere. Successivamente, si potrà scegliere un detergente specifico, una miscela di alcol e acqua oppure una di olio di oliva e succo di limone. Per ciò che concerne la prima è necessario seguire le venature naturali del legno. Mentre per la miscela di olio di oliva e succo di limone, invece, si dovrà provvedere unendo 100 ml di olio di oliva e 20 gocce di succo di limone. L’azione sgrassate unita a quella lucidante renderà il parquet perfettamente pulito e luminoso.

I migliori parquet per una casa moderna

migliore parquet casa moderna

Il parquet è una pavimentazione molto gettonata quando si parla di design: essendo disponibile in pressoché infinite combinazioni di modelli, colori e tipi di posa si adatta perfettamente a tutti gli ambienti.

Il giusto parquet può fare la differenza nella realizzazione della tua casa moderna: le possibilità sono molte e alcune potrebbero sorprenderti, come l’azzeccato accostamento di parquet rustico e arredamento moderno: una pavimentazione dalle finiture dall’aspetto naturale e “vissuto”, in listoni di grandi dimensioni e con nodi e venature in evidenza per esaltare la naturale essenza del legno.

L’aiuto di un designer esperto si rivela spesso fondamentale per scegliere il miglior parquet per la tua casa moderna: specialmente quando si cerca il perfetto accostamento negli stili più moderni e minimal. È cruciale in fase di scelta prestare particolare attenzione a tutti gli arredi che vanno a comporre gli spazi (porte, finestre, mobili e pavimento): se puntate a uno stile specifico ogni cosa deve rispecchiare quello stile.

Il parquet viene da sempre utilizzato per dare un tocco più confortevole agli ambienti: grazie alle sue caratteristiche di isolante termico ed acustico, il parquet è una pavimentazione ideale per ogni tipo di abitazione: dagli arredi classici ai moderni, il parquet riesce sempre a conferire quel tocco di naturale eleganza che lo distingue.

Quando parliamo di migliori parquet per una casa moderna è necessario precisare che il termine “arredamento moderno” ha più declinazioni nel mondo del design: ci sono altri stili secondari che possono spaziare dal minimal, all’industriale, fino al moderno classico. Ognuno di questi stili è caratterizzati da elementi specifici che possono essere messi in armonioso risalto con il giusto parquet moderno.

I colori di tendenza per parquet moderno sono:

  • il grigio declinato in tutte le sue tonalità, che si possono ottenere tramite trattamenti come la sbiancatura semplice
  • il bianco (detto anche tonalità neve)
  • le tonalità chiare in generale, tendenti al metallo fino all’azzurro

Sei alla ricerca dei migliori parquet per la tua casa moderna?
Contattaci o vieni nel nostro negozio per conoscere le migliori combinazioni modello/colore/posa da abbinare allo stile della tua abitazione con l’aiuto dei nostri designer.