posa parquet geometrico

Per rendere unico l’arredamento della vostra stanza giocate, non solo tra parquet chiaro o scuro, ma anche con le diverse tipologie di posa del parquet che creano disegni e geometrie diverse a seconda di come vengono accostati  i singoli listelli della pavimentazione in legno. Il disegno  realizzato dipende da:

  • Colorazioni degli accostamenti
  • Dimensioni dei listelli
  • Utilizzo di mosaici

Ecco le principali “geometrie di posa”:

Cassero regolare

E’ un tipo di posa dove gli elementi del pavimento in legno vanno disposti nel senso della lunghezza in posizione costante e uniforme rispetto agli elementi della fila precedente. In questa geometria di posa gli elementi in legno devono quindi avere tutti la stessa lunghezza.

Fascia e bindello

Si tratta di una posa che riguarda la zona perimetrale della pavimentazione in legno.
Il bindello può essere costituito anche da elementi di diverse tipologie di legno, creando quindi effetti particolari e contrasti rispetto alla restante pavimentazione in legno.
Si parte con la posa dal centro della stanza per garantire la congiunzione degli elementi con il bindello.

Posa a mosaico

In questa tipologia di posa i listelli sono assemblati per generare un quadrato dal disegno unico e caratteristico: il quadrato è l’elemento principale della pavimentazione.
Questa posa restituisce una pavimentazione decorata, che non nasconde i fuori quadro delle pareti. In alcuni casi è meglio affiancarla ad altre metodologie posando i quadrati all’interno di un sistema a spina di pesce.

Spina di pesce

I listelli vanno disposti a 90° gli uni dagli altri su file parallele, facendo in modo che la testa di ogni singolo elemento si unisca all’altro.
Esistono due tipologie di geometrie a spina di pesce:

  • Dritta, dove gli elementi vengono disposti in diagonale rispetto alle pareti;
  • Diagonale, dove gli elementi vengono disposti in parallelo rispetto alle pareti.

Questa tipologia di posa del parquet è molto adatta per ambienti spaziosi, perché riduce le dimensioni della stanza e la sensazione di aver utilizzato diverse tonalità e tipologie di legno grazie al differente angolo di impatto della luce sul pavimento.

Spina ungherese (o spina francese)
In questa tipologia di posa i singoli elementi hanno i lati corti tagliati con inclinazioni di 45° oppure 60°, le modalità di posa sono uguali a quelle per la “spina di pesce”.

Tolda di nave o cassero irregolare o a correre

Questa tipologia di posa permette di usare listelli di parquet di lunghezze uguali o differenti che vengono posizionati per lungo facendo in modo che le giunzioni di testa avvengano in posizioni irregolari e differenti tra loro.
Come realizzare quest’effetto:

  • posizionando i listelli parallelamente alle pareti: disponili trasversalmente rispetto alla fonte principale di luce al fine di rendere meno visibili le giunzioni di testa dei singoli elementi;
  • posizionando i listelli in diagonale: inclinali di 30° o 45° rispetto alle pareti, partendo dalla porta di entrata della stanza e procedendo verso il punto luce principale.