Abbiamo visto come i pavimenti finto parquet siano sempre più diffusi, in particolar modo per chi ha esigenze dettate da budget molto ristretti.
Le soluzioni per chi desidera ottenere un effetto parquet senza dover ricorrere al legno sono diverse: si va dal laminato ai pavimenti vinilici.
Ma se abbiamo posato un parquet finto rovere in laminato, come pulirlo?
Il laminato non richiede particolare cura per quanto riguarda pulizia e manutenzione: se si tratta di semplice polvere, basta un panno inumidito o un classico cattura-polvere; per lavarlo diluite in acqua calda (non bollente) un detersivo idoneo, eventualmente se voleste donarli più lucentezza potete ripassare la superficie del pavimento con panno e olio di lino (giusto un poco). Per macchie più aggressive (ad esempio di vernice) si può ricorrere alla polvere di pomice diluita in acqua, ma vi consigliamo di provare prima in una piccola parte, per vedere come reagisce il pavimento.
Il pvc richiede ancora meno attenzione per la pulizia: le sue piastrelle prive di fughe evitano l’accumulo di polvere; un panno inumidito con acqua calda (eventualmente detersivo apposito) sarà sufficiente a farlo tornare come nuovo.